Realizzare una buona newsletter funzionante

Spesso ci si confonde riguardo la realizzazione di una newsletter: gli sviluppatori web la immaginano più come una singola pagina web mentre i creativi preferiscono realizzare una pagina totalmente grafica, come fosse un volantino da distribuire a mano.

Effettivamente nessuna delle 2 tipologie sopra descritte sbaglia, ma entrambi giungeranno a risultati non positivi, sia di effettiva e corretta visualizzazione nei vari client di posta elettronica, sia di efficacia comunicativa e promozionale del layout così costruito.

Il problema è che l’arte di realizzare newsletter vive di proprie regole, spesso incomprensibili e stupite, spesso ovvie ma non considerate dai molti.

Questo perché, a livello di codice, bisogna prendere la macchina del tempo e andare indietro di qualche anno, tornando alle costruzioni tabellare, all’uso di tag quali “font”, che ci eravamo completamente dimenticati. Mentre, a livello di design, per fortuna bisogna rimanere ancorati agli stili più in voga del momento, ma vanno sempre adattati al tipo di comunicazione specifica dello strumento.

Ultimamente si parla di responsive web design anche per quanto riguarda le newsletter, ma ancora l’effettivo utilizzo di tale metodologia di web-design non è supportata adeguatamente dai vari client di posta elettronica e quindi rappresenta ancora una soluzione non ottimale (anche se perfettamente funzionante in determinati casi).

Sono proprio i client di posta elettronica l’osso duro dell’email design!

Soprattutto l’odioso Outlook che utilizza, incomprensibilmente, il motore grafico di rendering web di Word! Tanto si parla di IE 10, di rinnovamento degli standard del principale browser web di Microsoft, per poi utilizzare il motore di rendering web di Word al posto di quello del suo browser. Misteri che la grande azienda di Gates ci ha ormai abituati.

Questo, di conseguenza, ci penalizza tantissimo nella costruzione di un codice moderno e pulito, secondo gli standard attuali, costringendoci a far quel passo indietro di cui dicevo prima.

Non è che gli altri client di posta elettronica, soprattutto quelli online, funzionino meglio….

Partendo dal famosissimo client Gmail che presenta molte limitazioni (non supporta lo “<style>” in “<head>” o in “<body>”, il background-position, ecc…) .

Ma è inutile parlare delle limitazioni che questi client comportano: sono tante e ve lo posso assicurare, ma se siete curiosi e, giustamente, vorreste avere dell’info più specifiche di ciò che viene supportato o meno, basta collegarsi a questa pagina:

http://newcampaignmon.cachefly.net/assets/files/css/campaign-monitor-guide-to-css-in-email-sept-2011.pdf

dove potete trovare tutte le info riguardo il supporto dei CSS nei principali client di posta elettronica.

PS

Tale documento è stato estrapolato dal sito di “campaign monitor” (un fornitore di servizi per l’invio di newsletter), dove si possono trovare tante altre risorse moooolto interessanti. Se siete desiderosi di maggiori e più specifiche informazioni e l’inglese per voi non è un problema :-) vi consiglio di leggere direttamente da lì, perché, per quanto possa aggiungere io una profonda conoscenza ed esperienza nel settore, sinceramente non farei altro che ripetere in italiano, in maniera sicuramente più parziale, quello che è scritto lì.

Condividi questo articolo su:

Facebook Twitter Linkedin Digg Email

Leave a Comment

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="" highlight="">


+ cinque = 11